La Posta dei Lettori

La Posta dei Lettori

Buongiorno!

Constato come soprattutto recentemente i media abbiano avuto modo di riferire di studi, interviste, incontri a tema aventi come soggetto gli anziani. Cito dapprima l'Editoriale di Terra ticinese di giugno nel quale leggiamo considerazioni sui risultati emersi da una statistica dell'Ufficio cantonale di Statistica i quali indicano che il numero delle persone nella terza e nella quarta età aumenterà negli anni futuri in modo esponenziale. Quasi a mitigare le preoccupazioni circa i problemi causati dall'invecchiamento della popolazione che traspaiono dalle statistiche, ecco, nel numero di agosto della Rivista, la bella intervista a Giampaolo Cereghetti, fresco presidente dell'ATTE, associazione dinamica e attiva che si rivolge in primo luogo agli anziani. L'eloquente titolo dell'intervista suona così: "La carica degli ultrasessantenni".

Agli anziani era dedicato l'incontro svoltosi al Palacongressi e trasmesso anche alla RSI. La discussione verteva sull'affermazione "La curiosità non invecchia". La curiosità, a mio modo di vedere, premette l'entusiasmo dell'animo. Infatti gli interventi sono stati così ricchi di contenuti, propositivi, sereni, che hanno lasciato in chi li ha seguiti una scia di sensazioni gioiose. Questi esempi positivi sono una risposta alle incertezze che si leggono fra le righe delle statistiche, e rendono tutti consapevoli del prezioso e importante ruolo che gli anziani rivestono nella società.

Vorrei concludere citando ciò che un'amica mi scrisse mesi addietro: "L'attività e il pensare non sono solo appannaggio dell'età giovane e media: dobbiamo ribadire il concetto che l'età non influisce necessariamente sulla dignità del pensiero".

 

Con un cordiale saluto.

 

Maria-Teresa Tognola