I protagonisti della nostra terra

Rifugi e capanne del CAS delle Alpi svizzere entrano nell’era della comunicazione digitale

Le associazioni alpine vogliono che il sistema di comunicazione del futuro raggiunga anche rifugi e capanne. Le associazioni offrono supporto ai rifugi e alle capanne del CAS per la fornitura di energia elettrica. Swisscom si occupa invece di gestire il passaggio alla moderna tecnologia IP.

Con il passaggio dalla telefonia di rete fissa tradizionale alla tecnologia IP (Internet Protocol), anche Una volta effettuato il passaggio dalla tecnologia analogica a quella digitale, il tradizionale sistema di alimentazione remota della linea telefonica non sarà più utilizzabile. I collegamenti telefonici IP richiedono un router allacciato alla rete elettrica locale. Quest’ultima non rientra nel mandato per il servizio universale di telecomunicazione.
Collaborazione tra CAS, SSEA e Swisscom: le associazioni alpine provvedono alla fornitura di energia elettrica, Swisscom alla telefonia IP
Per Swisscom e le associazioni alpine è importante riuscire a rendere accessibili i prodotti del servizio universale anche ai rifugi alpini e alle capanne del CAS più isolate. Per questo l’azienda ha avviato con il Club alpino svizzero (CAS) e con la Società svizzera di economia alpestre (SSE) un progetto di collaborazione finalizzato ad estendere i sistemi di comunicazione a diversi luoghi remoti in tutta la Svizzera. Il Gruppo svizzero per le regioni di montagna (SAB) ha contribuito in maniera decisiva alla nascita di questa collaborazione offrendo, inoltre, supporto tecnico in fase di attuazione. Nel quadro di questo specifico progetto, Swisscom offre un contributo finanziario una tantum. Sulla base di un catalogo di criteri prestabiliti, le associazioni alpine CAS e SSEA si occupano di chiarire le esigenze dei rifugi alpini e delle capanne del CAS concernenti l’allacciamento alla rete elettrica locale. Alle associazioni è inoltre affidata l’attuazione delle misure richieste. Nel quadro del servizio universale, Swisscom predispone idonei allacciamenti di telecomunicazione, gestendo inoltre il passaggio alla tecnologia IP nei rifugi alpini e nelle capanne del CAS.
2/3
Un chiaro impegno a favore dell’economia alpestre e dello sport alpino in Svizzera
Thomas Egger, consigliere nazionale e direttore del Gruppo svizzero per le regioni di montagna (SAB), non ha dubbi: «Sono felice di questa soluzione condivisa. È importante che Swisscom estenda il servizio universale alle regioni di montagna anche dopo il passaggio a IP. Con la sua collaborazione, Swisscom si mostra sensibile alle esigenze dell’economia alpestre svizzera, dando così un segnale rassicurante a chi teme che i rifugi possano essere tagliati fuori dal progresso tecnologico.»
Queste le parole di Françoise Jaquet, presidente del CAS: «Un collegamento stabile per le comunicazioni è essenziale per la sopravvivenza delle nostre capanne. Sono convinta che la collaborazione tra Swisscom e il CAS garantirà un futuro roseo alle capanne del CAS anche nell’epoca della tecnologia IP, oltre a favorire lo sviluppo delle aree alpine e dello sport alpino.»
I rifugi isolati coinvolti dal passaggio a IP ma privi di allacciamento alla rete elettrica possono contattare la SSEA per richiedere l’assistenza necessaria in vista del passaggio alla telefonia IP. Per parte sua, il CAS lancerà un sondaggio per avere un quadro dettagliato delle esigenze delle sue capanne. Una volta ottenute queste informazioni, le associazioni stileranno un catalogo dettagliato di criteri per poter definire i programmi di lavoro e garantire l’attuazione delle necessarie misure. Le associazioni CAS e SSEA dirameranno un comunicato non appena saranno stati stabiliti sia i criteri che le concrete misure da attuare.
Nota informativa di Swisscom sul passaggio a All IP
La tradizionale tecnologia di rete fissa analogica risale ormai ad oltre un secolo fa e non soddisfa più né le esigenze dei clienti, né quelle dell’economia svizzera. Con il passaggio alla telefonia IP, che è stato avviato già da diversi anni, Swisscom getta le basi tecnologiche per digitalizzare l’economia svizzera, investendo ogni anno circa 1,7 miliardi di franchi per il potenziamento e la modernizzazione della rete. L’IP è la tecnologia di comunicazione del futuro, su cui le aziende del settore stanno puntando in tutto il mondo. Ad oggi, oltre tre quarti dei nostri clienti (oltre 1,7 milioni) approfittano già dei vantaggi della tecnologia IP. In alcune aree, Swisscom ha già iniziato a sostituire del tutto la vecchia infrastruttura con il nuovo sistema IP.
3/3
A partire dall’inizio del 2018, la procedura per il passaggio completo a IP dei collegamenti dei clienti verrà estesa a regioni più ampie della Svizzera, consentendo così il parallelo smantellamento della vecchia infrastruttura.
Maggiori informazioni:
Sito web CAS: www.sac-cas.ch
Sito web SSEA: www.alpwirtschaft.ch
Tutte informazioni di Swisscom su All IP sono disponibili alla pagina www.swisscom.ch/ip
Foglio informativo sul passaggio a All IP in località isolate: https://www.swisscom.ch/content/dam/swisscom/de/about/unternehmen/portraet/netz/all-ip/publikationen/downloads/grundversorgung-an-abgelegenen-standorten.pdf.res/grundversorgung-an-abgelegenen-standorten.pdf
Informazioni:
Thomas Egger, consigliere nazionale, direttore SAB, Tel. 079 429 12 55
Jerun Vils, dirigente CAS, Tel. 079 774 92 08
Erich von Siebenthal, consigliere nazionale, presidente SSEA: Tel. 078 856 12 40
Ufficio stampa Swisscom, tel. 058 221 98 04