I protagonisti della nostra terra

Giornata mondiale senza tabacco, 31 maggio 2017

Proteggere efficacemente i giovani dal tabagismo

La maggior parte dei fumatori inizia a fumare prima dei 20 anni. In Svizzera i giovani sono protetti in misura tuttora insufficiente contro gli effetti dannosi del consumo di tabacco. La Linea stop tabacco della Lega contro il cancro assiste anche i giovani che vogliono smettere di fumare.

Qualche mese fa la proposta del Consiglio federale per una legge sui prodotti del tabacco, che avrebbe previsto una maggiore regolamentazione in materia, è stata respinta dal Parlamento. Quest’ultimo ha dunque sprecato un’importante occasione per proteggere la popolazione, e in particolare i giovani e i bambini, dalle conseguenze negative del consumo di tabacco tramite una legge incisiva. Infatti, sono soprattutto le restrizioni alla pubblicità, alle vendite promozionali e alla sponsorizzazione che provocano un calo sensibile dei consumi di tabacco.

In occasione della Giornata mondiale senza tabacco, la Coalizione per una legge efficace sui prodotti del tabacco chiede perciò al Parlamento e al Consiglio federale una legge in materia che, oltre a un divieto di vendere tabacchi ai minorenni, preveda anche un divieto generalizzato di pubblicità e sponsoring dei prodotti del tabacco.

Giovani particolarmente a rischio
I giovani sono particolarmente esposti agli effetti dannosi del fumo, ma spesso la pubblicità del tabacco è rivolta proprio a loro. Il 57 percento dei fumatori ha iniziato a fumare prima dei 18 anni. Alcuni studi dimostrano che i giovani che non iniziano a fumare prima dei 21 anni, hanno grosse probabilità di non fumare mai durante tutta la vita. In Svizzera ogni anno oltre 9500 persone muoiono prematuramente per malattie legate al tabagismo. Inoltre, a 3800 persone l'anno viene diagnosticato il cancro del polmone: 3000 muoiono di questa malattia, una cifra che costituisce il 19 percento di tutti i decessi per cancro.

Migliore qualità della vita senza tabacco
Chi smette di fumare riduce il rischio di contrarre un tumore ai polmoni. Al consumo di tabacco va ricondotto il 90 percento di tutti i decessi per cancro del polmone tra gli uomini e l'80 percento tra le donne. Già 2 o 3 settimane  dopo l'ultima sigaretta il rischio d’infarto comincia a ridursi, le funzioni polmonari si riprendono, la qualità della vita torna a migliorare. I fumatori che intendono smettere possono rivolgersi alla Linea stop tabacco della Lega svizzera contro il cancro. Durante diversi colloqui, gli specialisti seguono e consigliano le persone che telefonano, finché non riescono davvero a smettere di fumare.

Successo di Stop al tabacco
Gli specialisti della Linea stop tabacco si prendono il tempo necessario per sostenere le persone che vogliono smettere di fumare. Il coaching per smettere di fumare comprende diverse telefonate gratuite da parte della Linea stop tabacco e viene offerto in dieci lingue.
La Linea stop tabacco è gestita dalla Lega svizzera contro il cancro in collaborazione con l'Associazione svizzera per la prevenzione del tabagismo ed è finanziata dal Fondo per la prevenzione del tabagismo.

www.linea-stop-tabacco.ch , 0848 000 181, lunedì - venerdì, ore 11 - 19 (8 centesimi al minuto)

Concorso per smettere di fumare
Già in tanti ce l’hanno fatta. Dal primo al 30 giugno 2017 si svolge di nuovo il concorso per smettere di fumare. Possono partecipare i fumatori che hanno smesso completamente di fumare dal 1° marzo 2017. In palio ci sono un premio di CHF 5000.- e dieci premi di CHF 500.- in contanti. Il concorso per smettere di fumare è organizzato dal Programma nazionale per smettere di fumare ed è finanziato dal Fondo per la prevenzione del tabagismo. Il Programma nazionale per smettere di fumare è sostenuto dalla Lega svizzera contro il cancro, dalla Lega polmonare svizzera, dalla Fondazione Svizzera di Cardiologia e dall'Associazione svizzera per la prevenzione del tabagismo.

Per ulteriori informazioni sul concorso consultare il sito: www.linea-stop-tabacco.ch

 

La Coalizione per una legge efficace sui prodotti del tabacco è un'iniziativa di Lega svizzera contro il cancro, Lega polmonare svizzera, Fondazione Svizzera di Cardiologia, Dipendenze Svizzera e Associazione svizzera per la prevenzione del tabagismo. Fino ad oggi, oltre cento organizzazioni hanno aderito alla Coalizione.