I protagonisti della nostra terra

“Tutte le strade portano a Bellinzona”, al via una nuova stagione per le Camminostorie

“Tutte le strade portano a Bellinzona” è la nuova passeggiata tematica proposta dalle Camminostorie, incentrata sulla ferrovia e sulle vie di comunicazione, alla scoperta del passato dei luoghi del nostro vivere quotidiano. La prima data a calendario è sabato 8 aprile.

Dopo il grande successo di pubblico registrato lo scorso anno con il percorso che da Giubiasco conduceva al mercato di Bellinzona, le Camminostorie propongono questa primavera un nuovo itinerario. Il tema scelto non poteva che essere legato alla ferrovia e alle vie di comunicazione: una passeggiata da compiere in compagnia di una guida esperta nei dintorni della stazione ferroviaria, con partenza e arrivo al buffet della stazione, per mostrare i primi sviluppi della città fuori dalle mura medievali. La camminata, rivolta a tutti, attraverserà in particolare il quartiere di San Giovanni e si soffermerà tra le altre cose sulla costruzione e sullo sviluppo della stazione e del suo viale.

Sabato 8 aprile alle 9.30 partirà quindi la prima passeggiata itinerante, con partenza direttamente dalla stazione di Bellinzona. Ricordiamo che le iscrizioni devono pervenire entro il venerdì precedente la visita alle ore 12.00 contattando l’Organizzazione Turistica Regionale Bellinzonese e Alto Ticino, InfoPoint Bellinzonese.

Tassa di partecipazione: 15 fr. a persona, 10 fr. ridotto (ragazzi/e sotto i 16 anni, studenti, AVS)
Numero minimo di partecipanti 8, numero massimo di partecipanti 20
Visita in lingua italiana di 1h30 (ca. 1,5 Km)
In caso di cattivo tempo la visita è annullata e gli iscritti verranno avvertiti telefonicamente.
Progetto a cura di Francesca Luisoni e Giulia Pedrazzi; camminostorie@gmail.com

Il progetto
Le Camminostorie sono dei percorsi tematici, ideati con l’obiettivo di salvaguardare e valorizzare il patrimonio storico locale ed educare al territorio. In una società sempre più frenetica, esse si propongono, attraverso il ritmo lento di una camminata a piedi, di guardare ai luoghi della nostra quotidianità con occhio diverso: più attento, magari curioso e forse a volte anche critico. Accompagnati da una guida e con l’aiuto di immagini d’epoca, ogni Camminostoria invita i partecipanti a riscoprire il passato e riflettere sul presente dell’ambiente circostante, percorrendo volutamente rotte poco battute e soffermandosi su edifici meno noti.