Ascona ’17: New Orleans sul Lago Maggiore, per un festival ad alto tasso di gradimento

33° JazzAscona: oltre 30 band si esibiranno dal 22 giugno al 1. luglio sulle rive del Lago Maggiore con un programma vivace e festoso che punta a presentare le molte sfaccettature musicali della  New Orleans post-Katrina. Jon Cleary, Glen David Andrews, Nina Attal, Paolo Belli e Serena Brancale fra i nomi in cartellone. Swiss Jazz Award alla carriera per Bruno Spoerri, omaggi a Ella Fitzgerald, Fats Waller e Louis Prima, jam session, sfilate di brass…  Una band e un CD per aiutare Lillian Boutté colpita dall’Alzheimer. Di nuovo agli onori la cucina della Louisiana. Il festival alla radio: oltre 40 ore di diretta su RSI, e in particolare Rete Uno.

Diretto per la parte artistica da Nicolas Gilliet e conosciuto per la sua incantevole location in riva al Lago Maggiore e per il suo originale programma che privilegia la scena musicale contemporanea di New Orleans e gli stili storici della musica afroamericana, il festival Jazz di Ascona proporrà quest’anno da giovedì 22 giugno a sabato 1 luglio una trentina di gruppi e oltre 160 concerti in 10 giorni, distribuiti su quattro palchi principali e diversi stage secondari. 
 

L'ASCONA JAZZ AWARD A JON CLEARY

Nutrita e decisamente qualificata si annuncia la delegazione di musicisti da New Orleans, città le cui autorità hanno confermato un importante  sostegno alla manifestazione per i prossimi tre anni.
 
La selezione comprende artisti e gruppi di punta della città, a cominciare dal cantante e pianista Jon Cleary. Il vincitore del Grammy 2016 nella categoria “Best Regional Roots Music Album” terrà due concerti molto attesi venerdì 30 giugno e sabato 1. luglio e sarà ad Ascona a ritirare il premio alla carriera del festival, l’Ascona Jazz Award 2017.
 

JAZZ, BLUES, R&B, FUNK: AD ASCONA LA MUSICA CHE SI FA OGGI A NEW ORLEANS

Altre popolari band dalla Crescent City includono formazioni  in esclusiva europea che nella loro diversità rendono conto della straordinaria vivacità della scena musicale nella New Orlans post-Katrina. Molti i giovani musicisti presenti.

Si spazierà dal genere brass funk dei Soul Brass Band (22.6-1.7), al dirompente R&B funk di Glen David Andrews & Twogether (22.6-1.7);  dal new traditional dei vincitori del premio del pubblico 2016, i New Orleans Jazz Vipers (23.6-1.7) a quello dei  New Orleans Swamp Donkeys Jass Band,  (22.6-1.7); dal jazz intimo e contemporaneo del Masakowski Family Trio (27.6–1.7), al buon vecchio New Orleans Jazz di Topsy Chapman & Palm Court Cafe Jazz All Stars (27.6– 1.7).

Numerosi anche i solisti d’eccezione, dal giovane cantante e trombettista James Williams (da non perdere!) al batterista Jason Marsalis, dai trombettisti Gregg Stafford e Kevin Louis al  sassofonista Michael Watson, che sarà ad Ascona in veste di special guest e che sabato 1. luglio presenterà con il tastierista ticinese Frank Salis  un concerto speciale intitolato “Création” .
 

ELLA E ALTRI OMAGGI 

Diversi i tributi che il festival riserverà a grandi artisti del passato. Il centenario della nascita di Ella Fitzgerald sarà in particolare celebrato da Players Ella & Louie Tribute (25.6-1.7), una formazione di New Orleans entrata nelle selezioni per i Grammy di quest’anno, che comprende il trombettista Leon “Kid Chocolate” Brown e l’ex vocalist di Zucchero, la cantante Eileina Dennis.  
 
Altri omaggi a giganti della musica sono quelli dei francesi Louis Prima Forever  (28.6-1.7) e degli italiani Fatsology Sextet, con il grande Gianni Cazzola alla batteria, che celebreranno il genio di Fats Waller (27.6).
 
Fra gli headliner di Ascona ‘17 spiccano due giovani artisti francesi di grande talento. Cantante soul emergente che ha ottenuto l’anno scorso un successo fenomenale, Opé Smith infiammerà il pubblico del primo week-end (22-24.6),  mentre l’affermata cantante e chitarrista blues-R&B-funk Nina Attal sarà attesissima protagonista del venerdì e del sabato conclusivi (30.6 – 1.7).
 

PAOLO BELLI E SERENA BRANCALE

La produzione italiana sarà come sempre agli onori. Artista particolarmente coinvolgente dal vivo e la cui musica si muove fra swing e sonorità pop, il popolare cantante Paolo Belli si esibirà con la sua orchestra (una piccola big band) mercoledì 28 giugno.

Resterà invece ad Ascona più giorni (23.6 -1.7) l’eclettica e bravissima cantante e multistrumentista Serena Brancale. Vincitrice del premio della critica a Sanremo 2015,  l’artista si presenterà con “Soulenco”, un progetto di grande interesse che abbatte la barriera dei generi mescolando sonorità mediterranee, messicane e jazz.                                                   
 

YOU HAVE GOTTA LOVE LIL

Il festival non poteva restare insensibile alla sorte che il destino ha riservato alla “regina di Ascona”, la 67enne cantante di New Orleans, Lillian Boutté. Lillian soffre di una forma acuta di Alzheimer e deve essere costantemente seguita. Ad Ascona dal 27 giugno al 1. luglio, la nipote Tanya Boutté e numerosi amici musicisti di Lillian daranno vita al tradizionale concerto gospel alla chiesa del Papio del 28 giugno e a una serie di concerti che faranno da traino alla vendita di “You ‘Ve Gotta Love Lil”, un CD di inediti della cantante, registrato nel 2007 e prodotto da Nicolas Gilliet. Tutti i proventi saranno destinati a garantire le cure di cui Lillian ha bisogno.   
 

SWISS JAZZ AWARD AL GRANDE BRUNO SPOERRI

In attesa di ritornare l’anno prossimo con una formula sostanzialmente rinnovata, i promotori dello Swiss Jazz Award - JazzAscona e Radio Swiss Jazz - proporranno invece, domenica 25 giugno, una serata speciale con la partecipazione del vincitore dell’edizione 2016, Patrick Bianco (che si presenta un nuovo progetto intitolato New Orleans Connection Revisited) e del leggendario sassofonista, compositore e bandleader Bruno Spoerri. Una delle figure più importanti del jazz svizzero e della musica elettronica degli ultimi 50 anni, Spoerri sarà premiato con uno Swiss Jazz Award alla carriera.
 

GIPSY, VINTAGE JAZZ E SAPORI DELLA LOUISIANA

Ascona ‘17 offrirà ovviamente molti altri momenti forti. La line-up comprende ad esempio artisti blues importanti come Dana Gillespie e Randolph Matthews,  l’acclamata cantante swing australiana Emma Pask, la rivelazione del gipsy jazz europeo, il chitarrista e cantante Gismo Graf, la più giovane formazione  hot jazz d'Italia, i Chicago Stompers, gruppo vincitore del premio del pubblico alcuni anni fa.
Confermatissima la parte culinaria  che proporrà piatti tipici della Louisiana e della cucina creola preparati dallo chef stellato Brian Landry.
 

IL FESTIVAL ALLA RADIO

Da segnalare che anche nel 2017 la Radiotelevisione svizzera RSI garantirà a JazzAscona un amplissima copertura radiofonica con oltre 40 ore di interviste e momenti musicali in diretta previsti in particolare su Rete Uno.  
 

PREZZI ALLA PORTATA DI TUTTI

Il festival continuerà ad offrire prezzi particolarmente popolari con entrata a pagamento sul lungolago a 20 franchi. Cinque delle 10 serate addirittura sono totalmente gratuite.