La Posta dei Lettori

Buongiorno,

dirò innanzitutto che l'idea di inserire nel sito di Terra ticinese contributi che non troverebbero spazio nell'edizione cartacea è ottima. Le informazioni, soprattutto quando concernono manifestazioni, giungono tempestivamente agli interessati. Ho la sensazione che questa novità dia un'impronta dinamica e attuale anche alla forma cartacea della Rivista.

Terra ticinese si è assicurata l'importante collaborazione del Rettore dell'USI. Il prof. Erez intende presentarci l'Università in modo "semplice ma non banale". Lo fa con un linguaggio che sa incuriosire e invogliare alla lettura e alla conoscenza.

Interessanti sono pure le riflessioni del Direttore della Rivista sul nome dato alla nuova funicolare. Avevo letto a suo tempo che l'idea di bandire un concorso per trovare un nome alla nuova funicolare era scaturita sull'onda del successo riscosso dal nome che il mezzo di trasporto facente le veci della funicolare durante l'interruzione per i lavori delle sua modernizzazione portava: Funibus,vale a dire un Bus che svolge il compito della funicolare. Fra le numerosissime proposte pervenute, il Municipio scelse il nome di "Sassellina", nome che in un primo momento ha suscitato la mia perplessità. Poi ho riflettuto sul fatto che trovare un nome alternativo a "funicolare" era una "missione (quasi) impossibile" visto che quella denominazione indica con chiarezza quale compito quel mezzo di trasporto è chiamato a svolgere. Ho concluso che Sassellina è da considerare come nome proprio della funicolare. In fondo anche i battelli e le locomotive ne hanno uno. Credo che luganesi e non continueranno a chiamarla "funicolare" o semplicemente "funi". Ciò non toglie che il nome che porta è importante, e Giorgio Passera ne ha ben esposto i motivi nel suo intervento. Ci saranno sempre giovani che vorranno sapere da dove deriva quel nome. Ecco che allora, spiegandone l'origine, si dovrà ricordare il quartiere del Sassello e la sua storia.

Un cordiale saluto.

Maria-Teresa Tognola