I protagonisti della nostra terra

Oltre 3000 giovani mani all'opera con pennelli e tubetti di vernice - per il latte svizzero

Quando, di questi tempi, pennelli e tubetti di vernice sostituiscono manuali di grammatica e quaderni di calcolo, significa che è tornato il concorso di Swissmilk! In questi giorni molte aule svizzere, da Gordola a Basilea, si sono trasformate in atelier di pittura. Oltre 1’500 allieve e allievi stanno ideando fantasiosi cartelloni pubblicitari dedicati al tema “In forma con il latte svizzero”. I migliori saranno premiati il 22 aprile, in occasione della Giornata del latte.


Altro che bianco: gli organizzatori del grande concorso nazionale per il miglior cartellone dedicato al latte si attendono contributi variopinti e scatenatissimi! Per l’edizione di quest’anno si contano oltre 3’000 giovani mani al lavoro nell’ideazione di un cartellone di grande formato dedicato al tema “In forma con il latte svizzero”. “Il fatto che, ancora una volta, così tanti docenti e allievi si stanno occupando proprio di latte è senz’altro un segno di stima per gli oltre 20'000 contadini svizzeri che lo producono, e anche un caloroso incoraggiamento”, commenta con soddisfazione Stephan Hagenbuch, direttore della federazione dei Produttori Svizzeri di Latte PSL. “È chiaro che per tutti loro il latte svizzero è molto importante, così come la sua qualità e il rispetto per la natura e gli animali con il quale esso è prodotto. E anche una fonte di ispirazione.”

Anche se le 75 classi che prendono parte al concorso sono libere di decidere il soggetto e la forma con la quale intendono esprimerlo, i consigli e i suggerimenti pratici di esperti del mestiere possono essere preziosi. Alcuni grafici professionisti sono pertanto a disposizione degli allievi e, su domanda, si recano nelle scuole per mostrare loro come ideare, costruire e realizzare un motivo interessante per il loro cartellone. 

Formato maxi – maxi pubblico

La dimensione dei cartelloni è considerevole, ossia l’abituale formato F12 previsto per i supporti pubblicitari (oltre 3,4 m2). Ma anche la loro entrata in scena sarà in grande stile: fra il 3 e il 23 aprile tutti i cartelloni originali saranno ritirati dalla SGA e affissi nei pressi delle rispettive sedi scolastiche, dove saranno sotto gli occhi di tutti i passanti. L’esposizione proseguirà online sulla pagina www.swissmilk.ch/giornatadellatte. Su internet il pubblico potrà continuare ad ammirarli e, dal 4 al 19 aprile, votare per i suoi preferiti nelle tre categorie “1a – 3a elementare”, “4a elementare – 1a media” e “2a – 4a media”. Le classi vincitrici di ogni categoria si aggiudicheranno i tre premi del pubblico e riceveranno ciascuna 1’000 franchi per la loro cassa comune. Per le classi che giungeranno ai secondi e terzi posti, i premi saranno, rispettivamente, di 300 e 200 franchi. Le tre classi che vinceranno invece il premio della giuria per il soggetto più originale nella rispettiva categoria riceveranno ciascuna 1’500 franchi. Tutte saliranno sul podio e saranno calorosamente festeggiate davanti al folto pubblico atteso il 22 aprile a Bellinzona per il simpatico Milk Festival che sarà organizzato in occasione della Giornata del latte.

Un grande milk party a Bellinzona – e nella newsroom#giornatadellatte

Per Swissmilk, tutti gli allievi partecipanti sono, sin da ora, vincitori – e tutti invitati all’allegro Milk Festival che sarà organizzato a Bellinzona in occasione della Giornata del latte. Su un treno speciale Swissmilk le classi d'oltre Gottardo percorreranno il nuovo tunnel di base del San Gottardo e a Bellinzona potranno assistere dalle primissime file al concerto dal vivo di due star della musica svizzera. In viaggio, ogni allievo riceverà un sacchetto con una colazione a base di latticini svizzeri. Durante il Milk Festival saranno offerti gratuitamente deliziosi frullati, frozen yogurt e raclette. Una giornata veramente speciale, fatta per ricaricarsi le batterie con tanta buona energia. 

Dal 3 al 22 aprile si festeggerà anche online: nella newsroom#giornatadellatte tutte le persone interessate al latte o ai cartelloni in concorso potranno dire la loro via Facebook, Twitter e Instagram. Attenzione, premio in vista! La classe che invierà il testo, la foto o il video più creativo per raccontare il “making of” del suo cartellone vincerà 1’000 franchi. Chi non partecipa al concorso ma invierà post particolarmente riusciti vincerà ambitissimi biglietti per il Paléo Festival di Nyon, il Gurtenfestival di Berna e l’OpenAir di Frauenfeld.