I protagonisti della nostra terra

Al quinto spettacolo, Minimusica invita a teatro anche ragazze e ragazzi di prima media

Il coinvolgimento del giovane pubblico da parte di Luca Chieregato e Stefano Zaninello si è rivelata la chiave del successo ottenuto dal quarto appuntamento di Minimusica: il minimusical “BU!” ha risvegliato la voglia di vincere lo spavento. Per il quinto appuntamento Minimusica propone “La fisica dei giocolieri”: spettacolo adatto, oltre che per un pubblico a partire dai 6 anni, anche per ragazze e ragazzi di prima media. A idearlo e proporlo, mercoledì 18 gennaio 2017 alle ore 14.00 (con replica alle 16.00) al Teatro dell'Oratorio parrocchiale di Bellinzona, sarà Federico Benuzzi di Bologna, fisico ed artista già noto nel Canton Ticino per aver partecipato a Matematicando.
Quando si pensa al pubblico che solitamente assiste ad una rappresentazione teatrale, vengono in mente persone comodamente sedute in silenzio ad ascoltare attentamente ogni singola battuta pronunciata dagli artisti che si esibiscono sul palco... Con il minimusical proposto da Luca Chieregato accompagnato da Stefano Zaninello niente di tutto ciò. Un pubblico scatenato ha assistito allo spettacolo attraverso una partecipazione attiva: sotto la direzione dei due cantastorie, suonatori entrambi di chitarra classica, i
giovani spettatori pronunciavano, ogni volta che veniva richiesto e senza gridare troppo, semplicemente BU!. Così facendo la storia raccontata in musica prendeva corpo attraverso la diffusione di una particolare atmosfera nella quale regnava tranquillità unita
ad un marcato interesse da parte dei piccoli. Generosità, accoglienza e vicinanza si sono così imposte nello sviluppo della bella favola: semplicemente con tenerezza e divertimento. Al termine del minimusical, il CD musicale (tutto da scoprire con voci, suoni,
storie e canzoni per ridere, rilassarsi, volare, incantarsi: dall’Alfabuto mescolito al Principe Senza, passando per La Luna in pigiama e altre ancora…) come pure le famose “Scatofavole” favole racchiuse in una scatola (all'interno una storia illustrata, una confezione di matite colorate e un blocchetto per personalizzare la storia attraverso il disegno) sono andate a ruba. Un successone!

Per  maggiori informazioni consultate il sito www.lucachieregato.it sul quale si possono acquistare le scatofavole!


Negli anni, l'offerta culturale di Minimusica si è ampiamente consolidata per un pubblico molto giovane: parliamo essenzialmente di bambini in età fra i 4 e gli 11 anni che frequentano la scuola dell'infanzia o la scuola elementare. Le persone volontarie attive nel
comitato di Minimusica non vogliono però dimenticare gli spettatori che, attualmente, frequentano la scuola media: ecco quindi una buona occasione per proporre uno spettacolo adatto a spettatori di 11-12 anni e oltre. Per il quinto appuntamento, in programma dopo le vacanze natalizie, Minimusica invita anche ragazze e ragazzi di prima media a recarsi a teatro! Mercoledì 18 gennaio 2017 alle ore 14.00 (con replica alle 16.00) sul palco del Teatro dell'Oratorio parrocchiale di Bellinzona Federico Benuzzi di Bologna intratterrà i giovani con lo spettacolo “La fisica dei giocolieri”. Classe 1976 Federico Benuzzi è laureato in Fisica, specializzato SSIS per l’insegnamento della Fisica e della Matematica e professore di ruolo presso il Liceo Laura Bassi di Bologna. Nella sua persona racchiude più ruoli e professioni e lui stesso si definisce: professore, conferenziere, presentatore, giocoliere ed attore. Fra le molteplici attività svolte, menzioniamo quelle con un legame con la Svizzera: Benuzzi ha partecipato alle manifestazioni Matematicando e ad Asconosc(i)enza. Nello spettacolo “La fisica dei giocolieri” uno scienziato un po’ svitato mette in evidenza i molteplici collegamenti tra il mondo della giocoleria e quello della fisica, piccoli e grandi segreti che millanta di aver
scoperto, alternando divertenti dialoghi teatrali di stampo divulgativo a esibizioni tecniche di altissimo livello, travolgendo il pubblico con la sua energia e la sua parlantina e portandolo a capire quanto si celi dietro alle apparenze. Continuamente in bilico tra lezione e spettacolo, questo buffo personaggio, giocando con palline di varie dimensioni, camminando su globi da equilibrismo e facendo roteare diablo da giocoliere, riesce a far capire al pubblico cosa voglia dire rappresentare, estrapolare leggi da regolarità per
arrivare a predire comportamenti, lavorare assecondando le leggi della fisica per creare qualcosa di artisticamente bello.

Per  ulteriori informazioni: www.federicobenuzzi.com

Scheda informativa su Minimusica
Minimusica è un'associazione di Bellinzona, senza scopo di lucro, nata nel 1985 per promuovere spettacoli teatrali e musicali allo scopo di avvicinare al teatro, al cinema e alla musica bambini e ragazzi in età dai 4 agli 11 anni e far nascere in loro un buon senso
critico. Nel cuore della capitale, più precisamente nell'Oratorio parrocchiale situato in cima alla Salita alla Motta dietro la chiesa Collegiata, sono due le rappresentazioni proposte una volta al mese di mercoledì pomeriggio durante l'intero anno scolastico 2016-17: la prima alle ore 14.00 e la seconda in replica alle 16.00. Per assistere allo spettacolo prescelto si paga un'entrata ad un prezzo decisamente contenuto: 3.- franchi per i bambini e 5.- per gli adulti. Per la 32esima stagione 2016-17 le persone attive nel
comitato sono: la presidente Isabella Forini-Giacalone, insieme ad Agrita Felice, Alessandra Barbuti Storni, Caterina Castrogiovanni, Dina Migliori, Loara Frigerio e Martina Malacrida Nembrini. Grazie agli sponsor – Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport DECS-Swisslos, Comune di Bellinzona, Coop-Cultura, AMB Aziende Municipalizzate Bellinzona, Pro Juventute Svizzera italiana, Fondazione musicista Fabio Schaub, Comuni di Arbedo-Castione e Giubiasco – e alle persone volontarie del comitato di Minimusica, il programma è ricco di contenuti accattivanti.

Prossimi appuntamenti di Minimusica in agenda
(sempre di mercoledì alle ore 14.00 e alle 16.00 nell'Oratorio parrocchiale di Bellinzona)

  •  18 gennaio 2017 “La fisica dei giocolieri” di e con Federico Benuzzi di Bologna.
  • 15 febbraio 2017 “Celeste, la fiaba dei colori” con la compagnia La Piccionaia di Vicenza.
  • 15 marzo 2017 “Le 12 fatiche di Ercole” con la Compagnia Teatro della Tosse di Genova.

Dalle ore 14.00 al Castello di Montebello di Bellinzona

  •  26 aprile 2017 dalle ore 14.00 “Festa finale con merenda”.