Leventina

Anno 40, Nr. 3

Calorosa accoglienza ad Airolo per Fra Martino Dotta

di Giuliano Giulini

Lo scorso 27 aprile è stato organizzato da Cammin Solidal un incontro con Fra Martino Dotta al Caseificio dimostrativo del Gottardo di Airolo. È stata un’occasione davvero speciale per ascoltare il frate cappuccino che, sull’esempio di San Francesco d’Assisi, cerca di dare conforto e aiuto concreto alle persone residenti nel Cantone che vivono al limite della soglia di povertà. Persone che fanno capo al “Tavolino magico”, gente che magari arriva in Ticino senza un soldo in tasca e si presenta alla “mensa nella casetta gialla”. Sono solo alcuni esempi dei numerosi progetti di aiuto di cui Fra Martino si è fatto promotore in questi ultimi anni e dei quali il religioso ha parlato nel suo incontro con la popolazione del paese.